Sicurezza e noi

di liberelaiche

Adesso tutti a elogiare ammirare invocare il modello israeliano della sicurezza. Ho letto un tweet con  scritto “Israele canaglia ma facciamoci fare degli stages” . Sommessamente ricordo che in quel Paese tutti i cittadini , anche  le persone con disabilità, per due e tre anni sono soldati e, successivamente, partecipano a corsi di aggiornamento /addestramento.  Ma non è solo questo, quello è un Paese che convive come  una isola in un mare in tempesta, e anche per  questo ha sviluppato una forte identità e solidarietà fra i cittadini.

La domanda da porsi, è quando in Italia succederà come reagiremo?  Come per la morte dei nostri concittadini uccisi in Bangladesh , dolore superato in fretta con un fiocco nero sul braccio dei calciatori? O come per l’ultimo doloroso caso di Nizza lacrimando un po’ , poco però, per gli eventuali morti italiani? o ci basterà aver condiviso la foto di un bambolotto?

Mi sembra che in Italia manchi totalmente la coesione e l’amore per il proprio Paese. Lo vediamo anche attraverso la delega in bianco che lo Stato, che tutti ci rappresenta, firma alla Chiesa cattolica, religione della maggioranza  ma che è lontana dal rappresentarci tutti, facendo celebrare  i funerali solenni e/o di Stato in chiesa lasciando i  comizi ai preti e relegando al silenzio i rappresentanti delle istituzioni.

In ultimo, sabato scorso a Roma ho camminato da Trastevere all’Aventino. C’erano due eventi ampiamente attesi: a Trastevere la processione della Madonna Fiumarola per la festa de’ Noantri, al Circo Massimo il concerto di Bruce Springsteen. Ebbene, per la processione caos inimagginabile per un corteo corto e ordinato, al Circo Massimo una cinta di protezione esageratissima ma che ha penalizzato e messo a rischio sicurezza tutta la città che non partecipava al concerto.  Viene da chiedersi se siamo pronti a fronteggiare il peggio.

http://80.241.231.25/Ucei/PDF/2016/2016-07-18/2016071833709280.pdf

Laura Levi   Ah, per la cronaca, stamattina in Israele è stato sventato un attacco terroristico che poteva causare innumerevoli vittime, nel pomeriggio due soldati israeliani sono saltati per aria su un ordigno sul Golan e poco fa sono stati sparati dei missili per intercettare un drone proveniente dalla Siria Niente di che, scusate il disturbo Flaminia Sabatello

 

Annunci